Contenuto principale

solidarietà concreta

Così il professor Lorenzo Rizzotti, promotore dell'iniziativa nel nostro istituto, a commento dei risultati: "I ragazzi mi hanno molto stupito. Ho avuto proprio la sensazione che in loro vi fosse una gran disponibilità al bene… erano pronti, si sono mobilitati... Per me è importante che i ragazzi si riscoprano protagonisti. La scuola deve favorire questo protagonismo, questo entusiasmo...".

Interessanti anche i commenti di alcuni degli studenti coinvolti: "La nostra ammirazione va a tutte quelle persone che dedicano parte del loro tempo a sostenere chi si trova in difficoltà e che mettono tutto il loro cuore colmo di altruismo per aiutare chi ne ha più bisogno..."; e ancora: "Siamo stati davvero felici di aver potuto collaborare con i volontari di questa associazione, di aver potuto contribuire, seppur nel nostro piccolo, a donare un pasto a chi purtroppo non lo può avere regolarmente e, soprattutto, siamo davvero orgogliosi di essere riusciti ad entrare nel cuore delle persone comuni, facendo del nostro meglio per fargli capire come anche solo una confezione di riso o un barattolo di pelati possano far sorridere molte persone".

È bello vedere la generosità con cui i nostri ragazzi si sono mobilitati e vale la pena guardare e valorizzare questi luoghi di speranza e di umanità. Fa bene ai nostri ragazzi, fa bene agli adulti, fa bene a tutti.